Catanzaro: è andata alla grande!

La ripresa di settembre in Calabria è iniziata sotto i migliori auspici.

Il primo seminario dopo la pausa estiva ha contato il tutto esaurito, con la partecipazione attenta e partecipe degli insegnanti di infanzia, primaria e medie, dell’Istituto Comprensivo Casalinuovo di Catanzaro Sud.

La sala gremita è rimasta concentrata e coinvolta dai professionisti che si sono avvicendati: Dr.ssa Paola Ancarani, Dr.ssa Sonia Falcone e Dr.ssa Elisa Dragone, tutte e tre dedite ad offrire ai presenti le migliori prospettive per riconoscere ed intervenire nei casi di mutismo selettivo.

Numerosi gli interventi dei presenti, ricchi di riflessioni, domande, testimonianze e autocritica.

E’ sempre bello constatare quanto sia arricchente e stimolante l’unione positiva e generosa di menti e cuori orientati verso il bene di chi è più in difficoltà.

Sul sito della scuola ospite è stata cura immediata degli organizzatori testimoniare il gradimento e l’utilità del seminario proposto. Per chi desidera leggere ecco il modo: http://www.iccasilinuovocatanzarosud.gov.it/

Alla prossima.

 

Roma – Affrontare il mutismo selettivo in classe

Le attività di informazione e formazione di A.I.Mu.Se. nel Lazio sono riprese il 7 settembre  con un seminario destinato agli insegnanti. L’Istituto Comprensivo Belforte del Chienti ci ha accolto con calore in una bellissima sala, gremita di persone: più di 100 docenti e alcuni genitori, che hanno seguito con interesse e partecipazione.

Dopo il saluto della Dirigente, professoressa Malvina Fiorani, e una brevissima presentazione della referente regionale A.I.Mu.Se. Francesca Conforti, la relatrice dott.ssa Francesca Pizzoferrato, psicologa e logopedista, ha tenuto viva l’attenzione dell’uditorio con la sua esposizione chiara ed esaustiva.

Molto emozionante è stato il dibattito che ha seguito la relazione: due mamme hanno raccontato l’esperienza delle loro bimbe nella scuola, e anche alcuni insegnanti sono intervenuti con i loro racconti coinvolgenti e a tratti commoventi.

 

 

 

 

 

 

CAMPORA-CALABRIA: Come è andata

Bellissimo pomeriggio a Campora S. Giovanni, in provincia di Cosenza, presso l’Istituto Comprensivo che ha ospitato il nostro Seminario.

Circa 100 le presenze, tutti docenti e qualche genitore, interessatissimi e partecipi.

Dopo l’introduzione della Dirigente, la Professoressa Policicchio, il seminario si è svolto come di consueto, con la relazione della Dr.ssa Ancarani e poi il contributo della Dr.ssa Falcone.

La cosa bella è che ogni volta, nonostante ormai in Calabria siano stati moltissimi gli eventi realizzati, è per noi sempre molto emozionante ed arricchente farne uno nuovo. Anche stavolta è andata così.

Questo è stato il penultimo incontro prima della pausa estiva, il prossimo sarà il 10 giugno e poi a Settembre, come recita una nota canzone: ricominciamo!

Calabria: un ottimo inizio lavori 2017

Come da programma il primo seminario calabrese del 2017 è stato a Rende, in provincia di Cosenza nella bella sede del Mondo di Lolli.

Le squisite ospiti ci hanno fatto trovare la stanza colorata ed allestita, pronta per accogliere i numerosi partecipanti, ben più di quanti ne aspettavamo, segno chiaro di quanto l’azione Aimuse nella regione stia andando bene.

Insegnanti non solo della scuola, ma di altri istituti, anche di zone più distanti da quello in cui è stato tenuto il seminario, hanno dato prova di sensibilità ed attenzione, al pari dei genitori intervenuti, alcuni dei quali già introdotti nel mondo del mutismo selettivo e a conoscenza di cosa Aimuse può fare per loro.

E’ stato un pomeriggio introdotto dalla Dottoressa Daniela Castrovillari, Responsabile della Scuola, a cui è seguita la relazione della Dr.ssa Paola Ancarani e l’intervento, sul tema della musicoterapia e della possibilità di usarla nel trattamento del mutismo selettivo, ad opera della Dr.ssa Sonia Falcone.

Dopo il confronto con i presenti, che hanno arricchito l’evento con le loro domande e le loro esperienze, ci sono stati i consueti saluti calorosi.

Bei momenti e un buon lavoro fatto, ancora una volta, per merito della cooperazione di tutti.