Firenze – Domenica 27 Maggio 2018 – Incontro Genitori

Nuovo incontro Genitori in Toscana.

Il prossimo appuntamento sarà il 27 maggio 2018 a partire dalle ore 10:00 a Firenze, presso il Centro Clinico “L’Albatro” in via Pratese, 13

Questi incontri hanno lo scopo di far confrontare e condividere le proprie esperienze genitoriali con altre, supportati in questo spazio dal contributo professionale di uno specialista della rete Aimuse.

Saranno presenti all’incontro:

  • Chiara CioliniReferente Provinciale Aimuse Firenze
  • Enrico BianchiReferente Provinciale Aimuse Firenze
  • Eutizio EgizianoPsicoterapeuta Rete Aimuse
  • Linda PecchioliPsicoterapeuta Rete Aimuse

La partecipazione è gratuita ma per motivi organizzativi si prega dare conferma all’indirizzo

segreteria@aimuse.toscana.it

Vi aspettiamo numerosi

Grosseto, 20 maggio 2018 – Incontro Genitori, Insegnanti, Specialisti

Proseguono in Toscana gli incontri di Auto -Aiuto tra Genitori, Insegnanti e Professionisti.

Il prossimo appuntamento sarà il 20 maggio a partire dalle ore 10:00 a Grosseto, presso la sede AVIS Provinciale in via Varese, 28

Saranno presenti all’incontro

  • Giuseppe MondaReferente Regionale Aimuse Toscana
  • Luana ProfetiReferente Provinciale Aimuse Grosseto
  • Lucia VaselliPsicologa Rete Aimuse

La partecipazione è gratuita ma per motivi organizzativi si prega dare conferma all’indirizzo

segreteria@aimuse.toscana.it

Vi aspettiamo numerosi

SICILIA: Prossimi Appuntamenti a BARCELLONA P.G. (ME)

In occasione dell’iniziativa “Essere nel ben…Essere” promossa dallo Studio Psicopedagogico D.A.S.

si terranno a BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME) 2 incontri gratuiti sul Mutismo Selettivo:

19 Maggio 2018
INCONTRO GENITORI, confronto e condivisione sul Mutismo Selettivo
ore 10:00 – 12:00
26 Maggio 2018
ASCOLTAMI QUANDO (NON) TI PARLO, laboratorio di approfondimento per insegnanti sul Mutismo Selettivo
ore 10:00 – 12:00

POSTI LIMITATI

Per info e iscrizioni: 3335316210 (Caterina Fazio)

Caterina Fazio
Referente AIMuSe Sicilia

SEMINARIO DIDATTICO AD ALESSANDRIA “CONOSCERE E TRATTARE IL MUTISMO SELETTIVO”

Sabato 20 gennaio si è svolto presso la scuola “Casa Angelo Custode” di Alessandria un seminario sulla tematica del mutismo selettivo organizzato da A.I.Mu.Se.

La partecipazione è stata straordinaria, la sala gremita di genitori, insegnanti, ma anche specialisti, medici e psicologi, a testimoniare quanto sia forte la necessità non solo di informarsi e di capire, ma anche di “entrare” nel mondo del mutismo selettivo.
Ci hanno introdotto in questo mondo le parole della direttrice della scuola, suor Gianna Guido, che ha ricordato la necessità di continuo aggiornamento e autoaggiornamento sia per i genitori che per i docenti, perché solo con una costruttiva sinergia si può vincere e superare ogni ostacolo.

La mattinata è iniziata con la testimonianza preziosa e illuminante della Presidente A.I.Mu.Se. Elisa Marchio, che ci ha mostrato come la sua esperienza, difficile, dolorosa, ma “a lieto fine” si sia trasformata e sia stata messa a disposizione come impegno e vicinanza a tutto tondo alle famiglie attraverso le numerose attività dell’associazione.

La psicologa e psicoterapeuta dr.ssa Ilaria Ambrosino ci ha invece spiegato con chiarezza ed esaustività quali sono i criteri diagnostici e le caratteristiche del bambino con mutismo selettivo e delle famiglie. La dr.ssa Paola Ghio, psicologa e psicoterapeuta, ha fornito numerosi spunti di riflessione sui pensieri, sulle emozioni e sugli atteggiamenti che occorre coltivare ed esercitare come genitori, insegnanti o terapeuti, quando si ha a che fare con un bimbo muto selettivo, a partire da alcune parole chiave come accettazione, benevolenza, pazienza, speranza, fiducia
A concludere gli interventi degli specialisti, la dr.ssa Emanuela Iacchia, psicologa, psicoterapeuta, esperta a livello nazionale di mutismo selettivo, ha illustrato come favorire l’apertura dei bimbi muto selettivi a scuola ma anche in tutti gli altri contesti sociali, attraverso strategie ed interventi innovativi, tra cui ricordiamo le “vacanzine”, cioè i soggiorni terapeutici residenziali che si svolgono con le famiglie di bambini o con adolescenti con mutismo selettivo.

Emozionante ed intenso è stato infine il racconto di una mamma – Giusy che ci ha condotto, a partire dai primi momenti di spaesamento e paura all’esordio del disturbo, attraverso la messa in atto di risorse interiori, interpersonali e terapeutiche fondamentali, fino alla risoluzione delle difficoltà, quando le parole della sua bimba non sono più rimaste bloccate in gola e le paure si sono sciolte.

Possiamo dire che la mattinata ci ha regalato tante emozioni, tanti spunti e strumenti, e soprattutto tanta fiducia nel fatto che le paure possono essere affrontate anche con il sorriso, non solo dai bambini e ragazzi con mutismo ma prima di tutto dagli adulti che a vario titolo si occupano di loro.