ABRUZZO – Chieti, giovedì 30 maggio 2019 seminario per studenti universitari

 

 

Vacanzine Terapeutiche 2019

 

Carissimi ragazzi e genitori,

Siamo felici di comunicarvi che anche quest’anno Aimuse organizza la “Vacanzina”, un Progetto di Terapia Residenziale per aprirsi alla parola.

La “Vacanzina” è un’ esperienza di  Terapia Residenziale Intensiva per adolescenti e giovani  con Mutismo Selettivo,  riconosciuta per la sua efficacia a livello nazionale  e mondiale.  I ragazzi,  sotto la guida di  psicoterapeuti e di animatori esperti, sperimenteranno la possibilità di vincere la paura attraverso il coinvolgimento  divertente in attività che, in un crescendo, di giorno in giorno, invoglia il linguaggio verbale.

Molti sono i risultati raggiunti e mantenuti dai ragazzi  che vi partecipano, oltre alla bella amicizia che si crea tra loro e li porta a continuare le chiacchiere e le conversazioni al di là del periodo della Terapia.  Le aperture sono  molte e in tutti i campi, i ragazzi alla fine delle giornate di Terapia Residenziale sono più sereni e hanno in loro un grande desiderio di aprirsi agli altri attraverso strategie imparate e sperimentate.

La nostra proposta prevede 5 giorni e 4 notti, dal 15 Luglio al 19 Luglio ad Armeno, sul Lago d’Orta, da trascorrere seguendo un programma giornaliero che vedrà i ragazzi impegnati in attività su misura per loro, laboratori del fare e del sentire, musica, sport, così da favorire la socializzazione progressiva in un clima calmo, rassicurante e divertente.

La strategia è divertirsi con nuovi amici scegliendo di partecipare ai laboratori e alle attività preferite e diventare più consapevoli della propria difficoltà per poterla superare prima. Tutto ciò tenendo conto che quando si cresce alcune cose si vivono diversamente e questo richiede l’allenamento di una maggiore autonomia, estesa in tutti i campi.

La terapia Residenziale, “Vacanzina”, è un’ valore aggiunto alla terapia individuale che a volte i ragazzi stanno già seguendo e infatti è  nostra premura contattare il terapeuta di riferimento per definire insieme gli obiettivi specifici per il ragazzo. La collaborazione è la strada maestra.

La vacanzina tiene conto anche di questo.

Al fine di poter programmare e valutare il numero di adolescenti interessati alla partecipazione, vi chiediamo di presentare una prima manifestazione d’interesse (entro e non oltre il 10 Giugno) a cui successivamente farà seguito una nostra richiesta più approfondita di dati e informazioni, compilando il form sottostante e/o chiedendo maggiori informazioni a : vacanzina@aimuse.it

Elisa Marchio

Presidente Aimuse Onlus

LEZIONE FRONTALE sul Mutismo Selettivo – Uniss 25 Marzo 2019

Le iscrizioni per questo evento sono chiuse.

Grazie a tutti per l’interesse dimostrato

LEZIONE FRONTALE sul MUTISMO SELETTIVO

Riservata agli studenti del 2° e 3° anno di Scienze e Tecniche Psicologiche dei Processi Cognitivi (L24)

Lunedì 25 Marzo 2019, dalle ore 10:30 alle ore 12:30 presso il Dipartimento di Scienze Biomediche , in Aula Magna B – via Vienna

MOMENTANEAMENTE SILENZIOSI : Strategie per affrontare il Mutismo Selettivo

criteri di diagnosi e trattamento del Mutismo Selettivo

Interverranno:

Aniello d’Angelo – Portavoce degli Studenti di L24  dell’Università degli Studi di Sassari

Donatella Pes – Referente Aimuse Sardegna

Emanuela Iacchia – Psicologa Psicoterapeuta Età Evolutiva

Paola Ancarani – Professional Counselor, Trainer e Mediatrice Familiare

L’evento è gratuito ed aperto solo agli Studenti del 2° e 3° anno di L24.

Ai fini del rilascio dell’attestato di partecipazione valido per il Tirocinio Interno è necessaria l’iscrizione nel form sottostante.

Vi aspettiamo numerosi

 

 

CALABRIA: A.I.Mu.Se. invitata a Reggio Calabria come ESPERTA del MS

Nel prossimo evento, dedicato ad una giornata di studio su un tema attuale, A.I.Mu.Se. è stata invitata ad occupare l’intero spazio pomeridiano come esperta del Mutismo Selettivo. Una bella soddisfazione, che vede riconosciuta, anche dal campo specialistico, la validità del lavoro che si sta facendo ed attesta l’associazione quale riferimento autorevole per intervenire adeguatamente sul disturbo.