CALABRIA: Splendido sia a Terranova di Sibari (CS) che a Mammola (RC)

Due seminari a breve distanza temporale l’uno dall’altro, ma non tanto vicini come luoghi.  Il primo, a Terranova di Sibari, in provincia di Cosenza, il 17 novembre, e il secondo a Mammola, in provincia di Reggio Calabria, il 2 Dicembre.

Le differenze non sono state solo in chilometri, ma climatiche: il 17 novembre, in quella zona del cosentino c’era l’allerta meteo, tutte le scuole chiuse e le persone preoccupatissime per ciò che spesso succede quando la pioggia cade arrabbiata. Eppure… Tutto esaurito nel bel Palazzo Rende che ci ha ospitati, con tanti in piedi e il tavolo dei relatori pieno ed attento. Anche il Sindaco e due assessori hanno testimoniato il loro impegno e la cooperazione con l’ITC che ha voluto questo evento, segno chiaro che se si vuole, si può. Così abbiamo toccato le menti ed i cuori dei quasi 100 presenti tra docenti e genitori. Interessanti le domande e intelligenti i contribuiti di chi ha preso la parola dal pubblico, alcuni animati dal fuoco di chi ha in classe bambini con MS e vuole sul serio fare qualcosa di buono.

 

 

 

Il 2 dicembre, in quella zona del reggino il tempo era splendido, primaverile potremmo dire, degno castone per il mare di quelle zone e per il cielo azzurro abbagliante che ha resistito tutto giorno. Le differenze con il seminario precedente sono finite qui, perché anche in questo caso abbiamo avuto il tutto esaurito, nonostante fosse sabato mattina. Per tre ore abbondanti tutti i presenti sono rimasti attentissimi e coinvolti nel tema che tanto ci sta a cuore. Stavolta il focus è stato sui e per i ragazzi della scuola che una volta chiamavamo media. Ospite speciale, inatteso, ma meraviglioso, Kevin, un bambino seduto in prima fila, che ha seguito tutto il seminario con diligente attenzione, intervenendo a proposito e ricordando, con la sua semplice e luminosa intelligenza, perché ciò che tutti noi facciamo, è veramente importante. Bellissima esperienza che ci ha rimandati a casa più ricchi di quando siamo arrivati.

 

   

 

 

 

Roma – Affrontare il mutismo selettivo in classe

Le attività di informazione e formazione di A.I.Mu.Se. nel Lazio sono riprese il 7 settembre  con un seminario destinato agli insegnanti. L’Istituto Comprensivo Belforte del Chienti ci ha accolto con calore in una bellissima sala, gremita di persone: più di 100 docenti e alcuni genitori, che hanno seguito con interesse e partecipazione.

Dopo il saluto della Dirigente, professoressa Malvina Fiorani, e una brevissima presentazione della referente regionale A.I.Mu.Se. Francesca Conforti, la relatrice dott.ssa Francesca Pizzoferrato, psicologa e logopedista, ha tenuto viva l’attenzione dell’uditorio con la sua esposizione chiara ed esaustiva.

Molto emozionante è stato il dibattito che ha seguito la relazione: due mamme hanno raccontato l’esperienza delle loro bimbe nella scuola, e anche alcuni insegnanti sono intervenuti con i loro racconti coinvolgenti e a tratti commoventi.

 

 

 

 

 

 

“Il silenzio e le parole” una giornata di sensibilizzazione sul mutismo selettivo tra pittura, illustrazioni, laboratori e seminario in provincia di Bergamo

Si è svolta sabato 3 giugno a Bottanuco (BG) una giornata di sensibilizzazione sul mutismo selettivo intitolata: “Il silenzio e le parole. Un viaggio nel mutismo selettivo tra scrittura ed immagini” organizzata con la collaborazione di A.I.Mu.Se e di Mamme del mondo dell’Isola, con il patrocinio del Comune.
L’incontro si è aperto al mattino con un coloratissimo laboratorio pittorico-espressivo di creatività condotto dall’artista Maite Damone, nel quale un gruppo di bambini di varie età ha lavorato ispirandosi ad alcune parole significative ed evocative (gioia, sguardo, paura, amore, coraggio…) e creato un grande cartellone multicolore a tempo di musica. I bambini hanno poi realizzato dei piccoli quadri – all’interno di cornici di varie dimensioni – con i gessi colorati.

L’incontro è continuato nel pomeriggio, nel grande Auditorium dove è stata allestita la mostra di illustrazioni di Maite, nate dal libro di Daniela Conti e Marina M “Ti hanno mangiato la lingua?”
e si è tenuto un seminario sul mutismo selettivo. Hanno partecipato Elisa Marchio, Presidente A.I.Mu.Se che ha introdotto il mutismo selettivo e presentato l’Associazione; la Dott.ssa Emanuela Iacchia, psicologa psicoterapeuta, membro del comitato scientifico A.I.Mu.Se che ha approfondito il tema di come affrontare il mutismo selettivo a scuola e a casa, focalizzando l’attenzione anche sui casi di bambini immigrati bilingue. Daniela Conti e Marina M. hanno presentato il loro libro e raccontato l’esperienza dal silenzio alle parole. Marina, undicenne ex muta selettiva, ha raccontato la sua storia e i suoi progetti.
Sandra Quiroz Oré, mediatore umanistico e presidente dell’associazione Mamme del mondo dell’Isola, ha concluso parlando del personale percorso di crescita e della vita scolastica della figlia muto selettiva.

Nella mostra di illustrazioni, sono stati esposti anche i lavori svolti dai bambini durante la mattinata.

La nota più bella della giornata? Complice l’atmosfera giocosa del pomeriggio, le ragazzine muto selettive hanno iniziato a chiacchierare tra loro tranquillamente!

SICILIA: 22 Aprile 2017 – Seminario a CASTELVETRANO (TP)

Non c’è 2 senza 3!
Ufficialmente aperte le iscrizioni per la terza tappa del seminario informativo-formativo “Dietro il Silenzio… conoscere e affrontare il Mutismo Selettivo” che questa volta ci vedrà presenti a Castelvetrano (TP) SABATO 22 APRILE 2017, ospiti della Scuola Secondaria di 1°grado “Vito Pappalardo”.
Come sempre il seminario è GRATUITO, ma è necessaria l’iscrizione scrivendomi a sicilia@aimuse.it
Buona giornata!

 

Caterina Fazio
Referente AIMuSe Sicilia