CALABRIA: oltre 300 persone al convegno di CROTONE

Quale miglior riscontro per l’evento di Crotone che riportare l’articolo della Prof.ssa Eugenia Garritani su www.crotoneinforma.it? Eccolo qui di seguito.

 

Associazione AIMUSE: convegno sul Mutismo selettivo nell’auditorium dell’Alcmeone

La scuola si confronta con tutte le realtà culturali, professionali, assistenziali, genitoriali, per affrontare le problematiche dei bisogni educativi speciali in sinergia.

Sabato 25 Febbraio 2017 – 17:0

Tanti docenti hanno partecipato, nel pomeriggio del 24 febbraio, al Convegno “ Mutismo selettivo “, organizzato dall’Associazione AIMUSE, presso l’Auditorium dell’Istituto Comprensivo “ Alcmeone” , a dimostrazione che il mondo della scuola vuole confrontarsi con tutte le realtà culturali, professionali, assistenziali, genitoriali, per affrontare le problematiche dei bisogni educativi speciali in sinergia e con spirito collaborativo. Ha svolto il ruolo di moderatrice con misura e professionalità la Prof.ssa Lucia Claps, che ha introdotto i lavori .

Uno sguardo attento al mondo della scuola, alle nuove e pressanti richieste delle famiglie e della società, quello della Prof.ssa Antonella Cosentino, vice sindaco della città di Crotone che, con la sua presenza e le sue parole, ha testimoniato alla platea l’impegno dell’Amministrazione comunale per i bambini. La Dirigente della scuola ospitante, Antonella Romeo, ha elogiato l’Associazione per l’organizzazione del Convegno che ha suscitato un enorme interesse, dimostrato dal grande numero di partecipanti , oltre 300 docenti da tutta la provincia.

Sono state tante le parole chiave sottolineate dai relatori che  hanno affrontato la problematica del mutismo selettivo da vari punti di vista. Le parole chiave su cui si è soffermata la Prof.ssa Eugenia Garritani, che ha trattato l’argomento dal punto di vista pedagogico, partendo dalla frase descrittiva del bambino mutacico “Non parlo, ma chiedo aiuto”, sono state: apprendimenti significativi, valorizzazione delle esperienze degli alunni, didattica potenziata e inclusiva per rispondere ai loro  bisogni educativi , flessibilità degli spazi, esplorazione e ricerca, didattica laboratoriale, considerazione della dimensione affettivo-sociale-cognitiva degli alunni. Un richiamo forte alle Indicazioni nazionali, che sostituiscono i Programmi ministeriali, con particolare riguardo al paragrafo L’ambiente di apprendimento, per invitare i docenti ad archiviare l’idea di programma e di competizione e di sostituirla con una progettazione collegiale, calibrata sui bisogni dei bambini,  e una valutazione delle competenze in situazioni nuove e non scolastiche.

La Dott.ssa Paola Ancarani, rappresentante dell’AIMUSE in Calabria, ha  centrato il suo intervento sul carico d’ansia che pesa sul bambino con mutismo selettivo, facendo rivivere alla platea, tramite un breve filmato, la doppia dimensione dello stesso e il dolore, la solitudine, la chiusura in sé stesso, l’esclusione sociale , che il bambino vive  a scuola e in contesti non familiari, per riconoscerlo nelle espressioni, negli atteggiamenti, nelle posture che il bambino assume. L’importanza e l’aiuto dei linguaggi non verbali, in particolare della musica sono stati evidenziati dalla Dott.ssa Sonia Falcone,  musicoterapista. Il Dott.  Salvatore Bagalà, neuropsichiatra infantile, ha posto l’accento sull’importanza della sinergia e della collaborazione fra tutti i soggetti che si occupano dei bambini con bisogni educativi speciali perché solo con un sostegno e aiuto diffuso si possono superare difficoltà, disagi e ostacoli, ringraziando il referente locale, il Signor Roberto Facente, per  il generoso intervento organizzativo, e  sottolineando, altresì, la centralità e la preziosità del ruolo dei docenti. Se l’attenzione con cui è stato seguito il Convegno diventa pratica e prassi educativa c’è speranza che la scuola diventi veramente “Buona Scuola”.

(articolo su: http://www.crotoneinforma.it/notizia10585/Associazione-AIMUSE-convegno-sul-Mutismo-selettivo-nell-auditorium-dell-Alcmeone.html#.WLQIo-QzXDc)

EMILIA-ROMAGNA: a Forlì convegno A.I.Mu.Se. in collaborazione con Centro di Terapia Cognitiva

Appuntamento in Romagna per il 10 Marzo 2017 alle ore 16:30 presso il Centro di Terapia Cognitiva di Forlì, per il convegno gratuito e aperto a genitori, insegnanti, educatori, pediatri, specialisti e interessati, dal titolo “Perchè non parli? Il mutismo selettivo: conoscerlo e affrontarlo in famiglia e a casa”.

Ringrazio la Dr.ssa Chiara Vasumini, psicologa e psicoterapeuta del CTC di Forlì, per il coordinamento dell’iniziativa, insieme al supervisore del Centro Dr. Furio Lambruschi e al direttore Dr. Riccardo Bertaccini, per i loro importanti contributi; le specialiste Dr.ssa Eleonora Fiorot e Dr.ssa Margherita Gurrieri, che interverranno al convegno portando le loro esperienze professionali; e infine Loretta Finch, insegnante, e Franca Turchetti, genitore, per le loro preziose testimonianze.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il CTC Centro di Terapia Cognitiva di Forlì.
Per confermare la propria partecipazione, e per ulteriori informazioni, scrivere a: chiara.mistri@aimuse.it

Grazie a tutti! Vi aspettiamo!

Chiara Mistri – Referente A.I.Mu.Se. Emilia-Romagna

INCONTRO GENITORI SU PADOVA

Domenica 19 Febbraio 2017 alle ore 14.30 presso Casetta Parco Piacentino di Padova si terrà l’incontro genitori “Mutismo Selettivo: Informarsi e condividere le esperienze”

Questa iniziativa nasce per iniziativa di un gruppo di genitori residenti su Padova e provincia che vivono ogni giorno la difficoltà di dover affrontare il mutismo selettivo dei loro bambini e che hanno manifestato il desiderio di incontrarsi per essere meglio informati sul disturbo e condividere le proprie esperienze.

Un grazie alla nuova Referente del Veneto, Livia Reina, che ha scelto di assumersi questo incarico e che ha coordinato le operazioni a livello locale riuscendo  ad organizzare questo primo evento su Padova in pochissimo tempo.

Un contributo  fondamentale all’incontro sarà dato dalle specialiste presenti: Dott.ssa Denise Farlati Pinton – Psicologa clinica, Dott.ssa Sara Lovison Psicoterapeuta familiare e Psicomotricista  relazionale, Dott.ssa Silvia Rattin Psicologa e Psicoterapeuta.

Per la partecipazione è indispensabile la prenotazione in quanto la capienza della sala è limitata.

Per informazioni e iscrizioni: veneto@aimuse.it

PRIMO EVENTO A.I.Mu.Se IN EMILIA ROMAGNA

Si svolgerà il 3 Marzo a Vigarano Mainarda (FE) il primo incontro A.I.Mu.Se. sul Mutismo Selettivo in Emilia Romagna.

Un ringraziamento va all’Amministrazione Comunale di Vigarano Mainarda (FE) e  in particolare agli Assessori Agnese De Michele e Alessandro Berselli che hanno dato il loro supporto nell’organizzazione dell’evento.

Grazie al contributo del Dott. Giuliano Cuoghi, e degli amici Margherita e Riccardo, sarà possibile diffondere la conoscenza del mutismo selettivo anche in quest’area d’Italia, finora mai toccata da eventi divulgativi, dando così una grande opportunità formativa a molti insegnanti, genitori e specialisti.

Per qualsiasi informazione e per confermare la vostra partecipazione (facoltativo ma consigliabile) scrivere a Chiara Mistri – Referente A.I.Mu.Se. Emilia-Romagna

chiara.mistri@aimuse.it

L’incontro è gratuito, vi aspettiamo  numerosi!

Calabria: un ottimo inizio lavori 2017

Come da programma il primo seminario calabrese del 2017 è stato a Rende, in provincia di Cosenza nella bella sede del Mondo di Lolli.

Le squisite ospiti ci hanno fatto trovare la stanza colorata ed allestita, pronta per accogliere i numerosi partecipanti, ben più di quanti ne aspettavamo, segno chiaro di quanto l’azione Aimuse nella regione stia andando bene.

Insegnanti non solo della scuola, ma di altri istituti, anche di zone più distanti da quello in cui è stato tenuto il seminario, hanno dato prova di sensibilità ed attenzione, al pari dei genitori intervenuti, alcuni dei quali già introdotti nel mondo del mutismo selettivo e a conoscenza di cosa Aimuse può fare per loro.

E’ stato un pomeriggio introdotto dalla Dottoressa Daniela Castrovillari, Responsabile della Scuola, a cui è seguita la relazione della Dr.ssa Paola Ancarani e l’intervento, sul tema della musicoterapia e della possibilità di usarla nel trattamento del mutismo selettivo, ad opera della Dr.ssa Sonia Falcone.

Dopo il confronto con i presenti, che hanno arricchito l’evento con le loro domande e le loro esperienze, ci sono stati i consueti saluti calorosi.

Bei momenti e un buon lavoro fatto, ancora una volta, per merito della cooperazione di tutti.