Sassari: grande partecipazione al Seminario “Le radici del Silenzio”

 

La presenza di oltre 320 persone racconta, con semplicità, il successo del Seminario svoltosi il 16 marzo presso l’aula Magna Centrale dell’Università degli Studi di Sassari. Enorme l’interesse da parte degli Studenti della Formazione, ma non solo, erano infatti presenti tantissimi insegnanti, genitori e professionisti.

Un Seminario formativo molto intenso in cui sono stati messi a  confronto vari metodi di approccio al trattamento del Mutismo Selettivo:

  • un approccio italiano, con l’illustrazione dettagliata di un programma unico in Italia, ” la Vacanzina terapeutica” (ovvero un trattamento di terapia intensiva) raccontato dalla voce esperta della dott.ssa Emanuela Iacchia (Psicologa, Psicoterapeuta dell’età evolutiva);
  • un trattamento ad impronta anglosassone, legato al gioco come massima espressione della libertà del corpo e delle emozioni, volte a semplificare il percorso alla parola, descritto dalla dott.ssa Anna Biavati-Smith (Speech and Language Therapist Specialized in Selective Mutism)

Ancora una volta l’Università degli Studi di Sassari si è rivelato partner attento agli obiettivi di A.I.Mu.Se. di diffusione della conoscenza del Mutismo Selettivo e in particolare Prof. Filippo Dettori (Docente di Pedagogia e di Didattica Speciale) ha creduto fortemente in questo progetto integrandolo con testimonianze e considerazioni proprie.

In rappresentanza di Aimuse, erano presenti la Presidente Elisa Marchio e la Referente Regionale Sardegna Donatella Pes, a descrivere i progetti, i sogni, le soddisfazioni e le paure, sia della realtà italiana che regionale, legate a questo disturbo e all’impegno associativo.

Un grazie di cuore a tutte le persone che hanno partecipato, a chi ha creduto e continua a credere in questa missione di diffusione della conoscenza del Mutismo selettivo, a chi si è prodigato nella divulgazione di questo evento ed a tutti i muti selettivi che con il loro silenzio ci insegnano i veri valori della vita.

GRAZIE

 

San Sperate: quando l’incontro scuola-famiglia funziona bene

Il  27 gennaio, presso l’aula della Musica dell’Istituto Comprensivo Grazia Deledda di San Sperate, si è tenuto un incontro informativo sul mutismo selettivo per genitori insegnanti e operatori del settore socio educativo.

L’incontro è stato promosso da Gianni e Barbara, un papà e una mamma meravigliosi che ci hanno messo in contatto con la Direzione scolastica dell’Istituto.

Abbiamo trovato una scuola davvero all’avanguardia, aperta ai vari bisogni educativi, una scuola in cammino per l’innovazione, affamata di conoscenza e davvero sensibile alle situazioni particolari ed in generale alle diversità.

In particolare, la Direttrice Scolastica, la dottoressa Adriana Mura, ha manifestato grande interesse per tutto ciò che concerne la diffusione e la conoscenza del Mutismo Selettivo, dimostrandosi disponibile alla collaborazione presente e futura.

L’incontro è iniziato a sorpresa con una dolcissima melodia suonata al pianoforte da Filippo, un alunno della scuola.

Scuola che, tra le altre cose, sostiene e promuove al suo interno la fondamentale importanza delle attività musicali.

A seguito di una breve introduzione della dottoressa Mura, la nostra Referente Regionale A.I.Mu.Se, Donatella Pes, ha introdotto quelle che sono le caratteristiche del disturbo, la sua storia, alcune casistiche e argomentazioni utili proprio all’interno del contesto scolastico.

Si è cercato infatti di organizzare gli interventi puntando soprattutto sul lavoro delle insegnanti e della collaborazione scuola-famiglia. E’ stato approfondito il discorso sull’importanza di questa collaborazione e sull’importanza di un  coordinamento tra le varie figure professionali.

E’ seguito l’intervento della referente per la provincia di Cagliari, Gian Piera Giobbe, che ha voluto esordire leggendo alcuni stralci contenuti nella commovente ‘Lettera a tutte le maestre’ contenuta nel libro “Ti hanno mangiato la lingua?” di Daniela Conti e Marina M.

Questo secondo intervento  ha voluto seguire l’impronta del primo entrando nel merito del rapporto insegnanti, genitori e bambino.

Un dibattito molto attivo ha concluso questo splendido pomeriggio; erano presenti in sala le assistenti sociali del comune di San Sperate che hanno partecipato attivamente al dibattito, genitori e insegnanti che hanno voluto raccontare con passione quella che è stata la propria esperienza in questo particolare mondo silenzioso.

La sensazione che ci fossero tra noi non solo persone interessate ma persone direttamente coinvolte era palpabile, tanto è stato il trasporto e l’interesse dei presenti. Ancora una volta il silenzio ha gridato e ci ha trasmesso qualcosa nell’intimo dei propri racconti; non potevamo chiedere di meglio.

La campagna scuole Aimuse in Sardegna è solo all’inizio, ci aspetta un cammino ricco e proficuo sulla strada che porta alla conoscenza del Mutismo Selettivo.

(Gian Piera Giobbe)

Le Radici del Silenzio

Si svolgerà a Sassari il 16 Marzo 2017 alle ore 15:00, nell’aula magna centrale dell’Università, in via Università, 21, il Seminario:

LE RADICI DEL SILENZIO
metodi a confronto, per conoscere ed affrontare un disturbo d’ansia che blocca la parola: il Mutismo Selettivo.

Organizzato dall’Associazione Italiana Mutismo Selettivo in collaborazione con l’Università di Sassari,
sarà presentato da Prof. FILIPPO DETTORI (Docente di Didattica e Pedagogia Speciale), ELISA MARCHIO (Presidente Nazionale A.I.Mu.Se), DONATELLA PES (Referente Regionale A.I.Mu.Se Sardegna)
Presenti due illustri Relatrici esperte di Mutismo Selettivo, la dott.ssa IACCHIA EMANUELA (Psicologa, Psicoterapeuta dell’età evolutiva) e la dott.ssa ANNA BIAVATI SMITH (Speech and Language Therapist Specialized in Selective Mutism).

Il Seminario è aperto a tutti, è gratuito e prevede (a richiesta) il Rilascio di Attestati di Partecipazione e Crediti Formativi per i corsi di Laurea del Dipartimento di Storia, Scienze dell’uomo e della Formazione.

Vi aspettiamo numerosi…