CALABRIA: come è andata a Cariati (CS)

Ormai siamo abituati bene: partecipanti attenti e sala piena. Anche stavolta è andata così al seminario che ha segnato la ripresa post estiva.

In questa occasione, per la prima volta sul territorio calabrese, è stato possibile anche presentare la neo edita Guida: MOMENTANEAMENTE SILENZIOSI, uno strumento indispensabile per dirimere i dubbi ricorrenti e per agire concretamente quando ci si pone la domanda: come facciamo ad aiutare i bambini e i ragazzi con Mutismo Selettivo? La potremmo definire un “consulente tascabile”.

Il seminario si è svolto secondo programma: i saluti portati dalla delegata del Dirigente Scolastico, la relazione e l’intervento. Belli i volti che cambiavano man mano che cresceva la consapevolezza e anche la responsabilità.

Aumentano ancora gli occhi vigili e i cuori aperti. Di questo andiamo fieri.

  

CALABRIA: molto bene a Petilia Policastro (KR)

Si è svolto giorno 4 maggio, presso l’Istituto Comprensivo Statale “G.Marconi” di Petilia Policastro, comune della provincia di Crotone, un seminario informativo-conoscitivo sul tema del “Mutismo Selettivo in classe e fuori”.

Il seminario, ha preso spunto dalla sollecitazione pervenuta al referente provinciale, prima da parte della mamma di un’adolescente con Mutismo Selettivo, poi da alcune insegnanti e dalla Dirigente dello stesso Istituto, prof.ssa Maria Ierardi.

Grazie all’impegno di quest’ultima, in un clima cordiale e con la partecipazione dell’intero corpo docente, dopo i suoi saluti e quelli della Professoressa De Gennaro, il seminario ha preso il via. Molto intenso e chiaro l’ intervento del referente provinciale Roberto Facente, che ha presentato AIMuSe e descritto la mission dell’Associazione, sensibilizzato i presenti anche attraverso la rappresentazione della propria esperienza genitoriale, dopo di lui, ha preso la parola la referente regionale dott.ssa Paola Ancarani, che con la consueta spigliatezza e professionalità ha affascinato i docenti, dibattendo sul tema del MS, rappresentando in particolare quanto sia fondamentale individuare il disturbo in età precoce, evidenziando le oggettive difficoltà in cui si trovano i docenti e le famiglie, rimarcando quindi sulla necessità di una utile collaborazione tra gli stessi. Sono stati quindi descritti i criteri per riconoscere il Mutismo Selettivo e le varie tecniche e metodiche utilizzabili dagli insegnanti in classe.

A seguire, ha preso la parola la dott.ssa Manuela Viola, esperta di processi formativi, Counsellor e specialista della rete AIMuSe, che ha presentato il progetto “Viaggio nella Terra dell’I.E. – Programma Sp.AA.- Spazio Anti Ansia”, in corso di realizzazione presso un Istituto Comprensivo di Pizzo (VV). Attraverso la descrizione delle varie fasi del progetto, che promuove e sostiene un clima di benessere a scuola e previene possibili disagi causati dall’ansia, si è quindi avviato il dibattito con gli insegnanti, attraverso il quale è emersa la volontà da parte dell’Istituzione scolastica di proseguire, con eventuali altre iniziative formative, la conoscenza del Mutismo Selettivo.

AUTORE DEL RESOCONTO: Roberto Facente – Referente Provinciale Crotone